Working Vibes
ago sab, 2011 / sab 00:00 - 01:00    

Working Vibes

Working Vibes


I Working Vibes nascono a Pisa nel 2001 e sono Papa Massi (voce),
Ciscomanna (voce), Don Piero (chitarra), Reverbero (tastiere), Original Caste (basso), Jan Keys
(percussioni), Tommi (batteria). Dopo un demo autoprodotto omonimo la band ha pubblicato
“Danzahllution” (2004), “Su Qualsiasi Ritmo” (2007) sempre per Metarock/Venus
Distribuzione.Il terzo e ultimo lavoro che i Working Vibes presenteranno in
esclusiva al Cotriero è un mix di reggae, dancehall, funk, hip hop, dub conditi
da testi di denuncia che sconfinano nel cantautorato.Sono questi i nuovi
Working Vibes che, dopo aver aperto nella loro carriera a Manu Chao,The Wailers, Ziggy Marley, con
il terzo album realizzano il loro lavoro più completo e maturo intitolato “Italia Sola Andata”
(Metarock/Venus).Undici brani più un remix che ti travolgono con il
loro incedere dub/rap/reggae: l'imperativo dei Working Vibes è far muovere gambe e cervello
alternando ad una serie di ritmi trascinanti tematiche di attualità e brani più easy: si parte con
la pop/song “Io Vorrei” (primo singolo radiofonico), per entrare nel loro sound con più semplicità.
Ma già “Show Business” non manca di denunciare alcune situazioni attuali mentre è il brano “Pirati”
il vero manifesto “All'arrembaggio siamo i nuovi pirati!”. Il filo conduttore è il disagio giovanile
come nel brano “Le Scelte che fai”: “Siamo pieni di idee da tenere in un cassetto, senza un
contratto ed un futuro sotto un tetto” o “Resto in Piedi” dove la generazione precaria è paragonata
ad un “pugile”. Non manca mai il sole nelle musiche dei Working Vibes “Raggio di Sole”, “Baby” o la
stupenda “Momenti Buoni”, e non è un caso la scelta di uscire con il nuovo album ad Agosto nei
negozi, con numerose anteprime live (vari ed affollatissimi sono i loro concerti non solo in
Toscana). Nel disco anche la tromba di Roy Paci, le partecipazioni
Dennis Bovell e Rakin'Alpha e la cover di Piero Ciampi “Te lo faccio vedere chi sono io” con la
quale il gruppo si è aggiudicato nel 2010 il Premio Ciampi Città di Livorno per la miglior cover
dall'autore.La produzione artistica è affidata alle mani esperte di Alessandro “Finaz”
Finazzo della Bandabardò. Mixato dal maestro inglese Dennis Bovell, che ha lavorato le
tracce piu reggae, e da Cesare Petricich dei Negrita, che ha pensato alle tracce più
contaminate come “Pirati”, mentre il singolo “Io Vorrei”, oltre a tutta la masterizzazione del disco
effettuata al Nautilus, è stato affidato a Carlo Rossi (Caparezza, Baustelle).
Back to Top