lug dom, 2001 / dom 00:00 - 01:00    

Folkabbestia

Folkabbestia


Le radici dei folkabbestia risalgono al 1994, anno in cui vi fu la fusione artistica e cerebrale (nel senso che gi? da allora avevano la zucca fusa) di sei frikkettoni baresi pericolosamente intenzionati a suonare e sudare al ritmo della musica popolare italiana e del folk irlandese, al ritmo del punk, dello ska e della musica balcanica, al ritmo del... ok, ok, avete capito il concetto.

I figuri Lorenzo Mannarini, Francesco Fiore ed Osvaldo Laviosa, che gi? da tempo suonavano insieme nei Mc&O', si unirono al losco Nicola De Liso, allora batterista del mitico GRUPPO SANGUIGNO (in cui militava anche un certo Pino Porsia), ed insieme formarono un gruppo che prese il nome di FOLKWAYS. L'intento era quello di fare, facile immaginarlo, folk irlandese, in special modo cover dei POGUES.

Ma poco a poco il progetto si trasform?, divenne pi? grande, pi? ambizioso. Il gruppo inizi? a scrivere canzoni proprie e la sua musica si arricch? di nuove sonorit?, grazie anche all'arrivo del sig. Umberto de Palma, cultore della musica popolare italiana del sud e di un certo Antongiulio Galeandro, fisarmonicista e pifferaio magico innamorato della musica balcanica.
Come un bruco che diventa farfalla, solo che in questo caso i soggetti erano molto pi? brutti, I folkways stavano trasformandosi in folkabbestia, con la seguente formazione:

Umberto De Palma:
tammorre, bodhran, voce - meritevole di aver dato i natali al gruppo
Antongiulio Galeandro:
fisarmonica e flauto
Osvaldo Laviosa:
violino, illustre poeta barese (suo il testo de "U frikketon'")
Francesco Fiore:
basso
Nicola De Lisio:
batteria
Lorenzo Mannarini:
chitarra, voce

E comincia cos? il loro viaggio alla scoperta delle vie del folk?.
Back to Top